Angeli con la cazzimma

Secondo il calendario della Chiesa cattolica il 2 ottobre ricorre la celebrazione degli angeli custodi e, dal 31 luglio 2005, è stata fissata nella stessa data anche la Festa dei nonni. Me ne ero completamente dimenticata. La cosa curiosa è che due giorni fa, sentendo mio nonno al telefono, mi sono resa conto, per l’ennesima volta, quanto lui sia importante per me. Ne riflettevo con mia madre la sera stessa, su Skype. Quella sua telefonata mi aveva cambiato la giornata. Incredibile. Mia mamma rideva con gli occhi, lo sa che ho un debole per lui. E’ riuscito a darmi in 30 secondi di chiamata un’energia insostituibile, una ‘cazzimma’ (scusate il termine, ma rende come pochi..) di cui generalmente scarseggio, una voglia di andare avanti, di fare, nonostante tutto, a prescindere da tutto. Chi ha affrontato una guerra, la ricostruzione, una famiglia di sei persone da portare avanti, non si scompone davanti a cosucce. Quando parlo con lui, mi sento sempre la nipotina con i calzettoni al ginocchio che gli da la mano per attraversare: mi sento al sicuro. Le mie difficoltà scompaiono, si fanno piccole piccole, quando mi dice ridendo: “Ma è fesserij! Tutto si fa!”.
Quando penso a lui, alla sua vita che ha sempre amato raccontarmi, mi viene voglia di imitarlo, di essere un po’ più pagliaccia, un po’ più strafottente, un po’ più dura e un po’ più spensierata.
Quando penso a nonna Angela, mi viene da piangere mentre sorrido: spero che da qualche parte del suo cuore sia rimasto il mio ricordo, anche se quando la vado a trovare mi chiede come mi chiamo.
Non c’è cosa più dolorosa per me quando mi guarda negli occhi sorridendo: è come se fosse morta pur essendo viva.
E poi ci sono loro: due angeli custodi che già mi vegliano da lassù, nonna Maria e nonno Vincenzo.
Due punti di riferimento, due stelle polari. Fieri, gentili, dolci, intelligenti. Una coppia salda come la roccia, un’utopia di questi tempi.
Se non credete negli angeli custodi, non conoscete bene i vostri nonni:
sono presenze discrete, non chiedono molto;
 abituati a dare sempre più di quel che ricevono;
non amano telefonare, preferiscono vedervi;
non giudicano mai, preferiscono comprendere…

Auguri belli miei :*

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...