E poi ti arriva un messaggio…

storefront

Un anno fa lasciai il mio libricino alla libreria Shakespeare and Company di Parigi, ma prima scrissi questo sulla prima pagina: 

“Questo libro è per Te.

Sì! Proprio per te che ora stai leggendo queste righe!

Prendilo pure e poi quando hai finito la lettura, passalo ad un amico”.

Giulia 

 

Qualche settimana fa mi è arrivato questo messaggio su Facebook:

“Ciao, io mi chiamo Nadja e vengo dalla Serbia. Non so se ti ricordi del tuo libro “Per fare un uomo” che hai lasciato alla libreria a Parigi il 13.4.2013. Io il libro lo avevo comprato al maggio, l’anno scorso quando io e i miei amici abbiamo visitato la citta. Quanto ho letto cosa hai scritto sulla prima pagina sono rimasta stupita e sono andata subito a comprarla. L’ unica problema e che i miei amici qua non parlano italiano e non riesco a darla a nessuno ma non ti preoccupare che gli sto raccontando le storie. SONO INNAMORATE DEL TUO LIBRO ma la frase che mi piace di piu è: “Ho capito che la storia di mio nonno è la storia di tutti quanti noi, si. Di tutti quegli uomini che affrontano le piccoli, grandi battaglie che la vita ci sferra contro ogni giorno, senza perdere per questo la forza di vivere quello dopo, e quello dopo ancora”. Tanti saluti da Nis!

*__*

In fondo, il mondo è piccolo, l’amore è grande e le storie degli uomini sono universali…

Thank you Nadja! ❤

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...