Leopardi dovrebbe ringraziare quella siepe

Featured image

Se non ci fosse stato quel cespuglio a coprire il panorama, se non ci fosse stato quell’arbusto a limitarne lo sguardo, Leopardi avrebbe visto tutto.

E cosa c’era, in fondo? Una vallata, quattro alberi spelacchiati, una collinetta, due case di pietra, forse un fienile. Qualche animale al pascolo e, sullo sfondo, le montagne.

Se non ci fosse stata quella siepe, Leopardi avrebbe ammirato sicuramente la completezza degli orizzonti che si stendevano davanti casa sua, ma non avrebbe mai immaginato l’infinito.

Non gli sarebbe mai sovvenuto l’eterno, né un’immensità in cui dolcemente naufragare.

In realtà quella siepe è il limite che diventa risorsa.

L’oceano in cui si perde Leopardi non è altro che la sua immaginazione: disteso sul prato, accarezzato dal vento, egli divaga dietro ai suoi pensieri, rincorrendone uno dopo l’altro, collegando tra di loro sensazioni e idee disparate.

I limiti servono sempre a qualcosa, sono come delle domande: “cosa ci sarà mai dietro quella siepe?”

Se non ci fosse stata, aveva già la risposta. Le risposte, però, portano a ben poco: sono gli interrogativi che fanno avanzare le conversazioni, che stimolano le scoperte e le invenzioni, che portano a navigare attraverso oceani e verso terre sconosciute.

Leopardi dovrebbe ringraziare quella siepe.

Annunci

2 thoughts on “Leopardi dovrebbe ringraziare quella siepe

  1. E dovrebbe ringraziare anche la sua famiglia-prigione, che gli ha permesso di essere concentrato sulle grandi domande della vita, della filosofia e della letteratura. Ma più di tutto dovrebbe ringraziare Napoli, che l’ha reso libero, ma sempre poeta. No?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...