Forever Young

Schermata 2015-04-29 alle 23.57.36 Schermata 2015-04-30 alle 00.01.27 Schermata 2015-04-30 alle 00.01.56

Lo scorso fine settimana ho visitato il giardino più bello d’Italia: il parco giardino Sigurtà, in provincia di Verona. A consigliarmi questa gita fuori porta è stata mia madre che aveva visitato il giardino durante il suo viaggio di nozze, rimanendone affascinata. Aveva ragione.
Il parco merita davvero una visita: è un’oasi di pace, di verde a perdita d’occhio, di fiori rari, di specchi d’acqua tra eremi e castelletti cinti da rampicanti, con un misterioso labirinto e poesie scritte sulla roccia.
Il parco è grande quanto 120 campi da calcio e ospita ben 300 diverse varietà di tulipani. Incredibile.
Non appena si mette piede all’ingresso si viene accolti da una delicata fragranza di fiori: peccato sentirla così di rado! E’ ammaliante e ha un effetto istantaneo sul mio umore.
Per non parlare poi degli alberi smeraldo con chioma e tronco (!) verdi, i daini al pascolo e l’orto di erbe officinali… La famiglia Sigurtà può vantare davvero un piccolo pezzo di paradiso, visitato e ammirato in passato anche da grandi nomi della scienza e della medicina come i premi Nobel Selman A. Waksman e Alexander Fleming (Premio Nobel nel 1945 e scopritore della penicillina), Konrad Lorenz (premio Nobel nel 1973 e fondatore dell’etologia) e Albert B. Sabin (scopritore del vaccino orale contro la poliomielite). Questi furono ospiti di Carlo Sigurtà, interessato alla scienza e alla medicina, in quanto proprietario di un’azienda farmaceutica, ma anche alla botanica e alla poesia. Il signor Sigurtà cercava il più possibile di rimanere giovane di spirito e di cuore e per questo fece incidere come monito sulla roccia il componimento di Samuel Ullman, in cui il poeta dona la ricetta della giovinezza senza tempo:

 

“La giovinezza non è un periodo della vita, è uno stato d’animo che consiste in una certa forma della volontà, in una disposizione dell’immaginazione, in una forza emotiva; nel prevalere dell’audacia sulla timidezza e della sete dell’avventura sull’amore per le comodità. Non si invecchia per il semplice fatto di aver vissuto un certo numero di anni, ma solo quando si abbandona il proprio ideale. Se gli anni tracciano i loro solchi sul corpo, la rinuncia all’entusiasmo li traccia sull’anima. La noia, il dubbio, la mancanza di sicurezza, il timore e la sfiducia sono lunghi anni che fanno chinare il capo e conducono lo spirito alla morte. Essere giovani significa conservare a sessanta o settant’anni l’amore del meraviglioso lo stupore per le cose sfavillanti e per i pensieri luminosi; la sfida intrepida lanciata agli avvenimenti, il desiderio insaziabile del fanciullo per tutto ciò che è nuovo, il senso del lato piacevole e lieto dell’esistenza. Resterete giovani finché il vostro cuore saprà ricevere i messaggi di bellezza, di audacia, di coraggio, di grandezza e di forza che vi giungono dalla terra, da un uomo o dall’infinito. Quando tutte le fibre del vostro cuore saranno spezzate e su di esse si saranno accumulati le nevi del pessimismo e il ghiaccio del cinismo, è solo allora che diverrete vecchie possa Iddio aver pietà della vostra anima”.

 
Annunci

2 thoughts on “Forever Young

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...