Scrivere è fare filosofia

 

“Scrivere, in fondo, è fare filosofia”.

Ho sentito qualcuno fare questa riflessione, ieri sera, e mi sono trovata subito d’accordo. Scrivere è fare filosofia nella misura in cui porta ad avere una visione del mondo, a costruirla giorno dopo giorno, pagina dopo pagina, cercando prove che la sostengano e anime pronte a validarla. Scrivere è fare filosofia perché obbliga a essere curiosi, a vivisezionare un sentimento, a mettere sotto la lente d’ingrandimento un’espressione e a studiarne l’origine. Scrivere è fare filosofia quando implica lo studio, la ricerca, l’approfondimento lento e costante di ogni manifestazione dell’essere: della cultura e della natura, di quel groviglio affascinante che ci ritroviamo tutti dentro e fuori, di quell’insieme di istinto animale, costumi sociali e retaggi imperscrutabili del passato che sono la nostra più grande zavorra, ma anche il più insostituibile dei patrimoni.  Scrivere, proprio come far filosofia, è un viaggio con una meta irraggiungibile, pura tensione amorosa, gratificazione nello sforzo, sacrificio che trova in sé la ricompensa, bellezza rarefatta. E come tutte le cose importanti, viene meglio quando si ha mangiato bene.

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...